Il proselitismo del Pinguino (e dell’Asustek)

giugno 3, 2008

Ieri, festa della Repubblica Italiana (ma mai ho sentito così lontano questo sintagma, ma questo è un altro discorso), mi trovavo a preparare il mio esame di Linguistica Tipologica in un’affollatissima aula studio.
In ambiente universitario, il digital divide praticamente non esiste: un ragazz* su due aveva il suo bravo portatile, col suo bravo windows vista o mac os (già meglio, almeno funziona). Uno dei rumori più frequenti delle biblioteche e delle sale studio, almeno qui, è il windows sound nelle sue diverse versioni: dal ta-da-dan di windows 2000 (ma chi mai usato 2000 sul laptop?) e xp ai nuovi suoni, facilmente confondibili coi trilli dei vari pdas, blackberry, etc., di windows vista.
Ho poi notato, probabilmente per l’effetto-moda o perché costa poco, il gioiellino dell’Asus, l’eee pc. Vi metto qui il collegamento al sito ufficiale.
Ora, oltre a fare, a mio avviso, ottime schede madre (io sui miei computer fissi ho sempre montato asus) si è anche resa partecipe della crociata santa pro Linux: lo so che sembro un po’ il nostro compare acaro DW (ciao DW!) a dire queste cose, ma è così. Io sul mio Vaio (che in effetti è proprio un po’ un computer da fighetti) ho messo slackware, sperando che la gente (non è vero) mi fermasse per dirmi: “Che computer figo! E che sistema operativo figo!”…
Ciance a parte, la tesi di fondo di questo post è che, magari, questa diffusione negli ambienti universitari (e un po’ fighetti) del’eee pc possa portare, per puro effetto fashion, a una maggiore conoscenza di Linux. E se a ciò aggiungiamo che il primo operatore di telefonia mobile italiano distribuisce una versione dell’eee pc con scheda umts, è veramente auspicabile che il Pinguino faccia ulteriori proseliti.
Siii, perché l’eee pc monta niente meno che una versione modificata di Linux Xandros! Peccato solo che l’Asus ha annunciato che il prossimo modello dell’eee pc monterà anche, in alternativa, windows xp.
Comunque l’hype attorno al sub-notebook dell’Asus sembra avere delle dimensioni abbastanza grosse: è insomma andato al di là del target normale di questi aggeggi, cioè al di là dei nerds.
Ora dovrei dire qualcosa di negativo su quest’affarino, altrimenti sembra che urza.indivia.net sia sponsorizzata da asus mentre invece gira su un server libero (ho fatto pubblicità a indivia.net che mi ospita, GRAZIE!): ecco, linux xandros è un po’ da decerebrati (e infatti metterò, appena prenderò l’eee pc, un qualche *bsd), sembra che la wifi, una atheros, giri piuttosto male su altri linuxes e unixes, 300 euro sono tanti per un sotto-portatile (ho inventato una nuova, terribile parola!)…
Comunque, qui c’è ancora un link in italiano con accessori molto di moda per l’eee pc.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: