Posts Tagged ‘sprawl’

Esercizi di traduzione #4: Arcade Fire – Sprawl 2 (Mountains beyond mountains)

febbraio 3, 2011

Prima venne il consiglio di Flavio: provate l’ultima trovata degli Arcade Fire, un video che permette di essere ambientato dove siete nati! Basta inserire la via e la città:

http://www.thewildernessdowntown.com/

poi, perché non comprare in digitale l’album? Tra tutta l’elettronica che ascolto, un po’ di indie rock non può che giovare…
All’inizio, album piuttosto difficile, questo The Suburbs: complesso, vario, come non apprezzarlo? Ma difficile. Poi, pian piano, complice anche una lettura ai testi…
Davvero bello, completo. Ma su tutte, questa sprawl 2, dedicata al ‘tessuto urbano diffuso’, ovvero quelle parti di città che non si capisce bene se siano città o campagna, di solito costellate di centri commerciali.
Qui, nel torinese, la zona di Collegno-Savonera, per intenderci. O, perché no, quella lingua di terra che collega Torino al temuto quartiere della Falchera: un parco enorme, brutto, ribattezzato dagli Stampisti ‘toxic park’, un motel nel nulla, il tram 4, prove tecniche di grattacieli e, appunto, un centro commerciale. Buon ascolto.

They heard me singing and they told me to stop,
Quit these pretentious things and just punch the clock,
These days, my life, I feel it has no purpose,
But late at night the feelings swim to the surface.
Cause on the surface the city lights shine,
They’re calling at me, “come and find your kind.”

Sometimes I wonder if the world’s so small,
That we can never get away from the sprawl,
Living in the sprawl,
Dead shopping malls rise like mountains beyond mountains,
And there’s no end in sight,
I need the darkness someone please cut the lights.

We rode our bikes to the nearest park,
Sat under the swings, we kissed in the dark,
We shield our eyes from the police lights,
We run away, but we don’t know why,
And like a mirror these city lights shine,
They’re screaming at us, “we don’t need your kind.”

Sometimes I wonder if the world’s so small,
That we can never get away from the sprawl,
Living in the sprawl,
Dead shopping malls rise like mountains beyond mountains,
And there’s no end in sight,
I need the darkness someone please cut the lights.

They heard me singing and they told me to stop,
Quit these pretentious things and just punch the clock.

Sometimes I wonder if the world’s so small,
Can we ever get away from the sprawl?
Living in the sprawl,
Dead shopping malls rise like mountains beyond mountains,
And there’s no end in sight,
I need the darkness someone please cut the lights.

Il mio esercizio di traduzione:

Mi hanno sentito cantare e mi hanno detto di smettere,
Smettila con queste cose pretenziose e timbra il cartellino,
In questi giorni, la mia vita, sento che non ha nessuno scopo,
Ma di sera tardi i sentimenti vengono a galla,
Perché a galla brillano le luci della città,
Mi hanno gridato ‘va’ e trova qualcuno che ti somigli’.

Qualche volta mi chiedo se il mondo sia così piccolo
da non permetterci di andarcene dallo sprawl,
Vivere nello sprawl,
Cadaveri di centri commerciali che vengono su come montagne su montagne,
E non si vede la fine,
Ho bisogno del buio per favore qualcuno spenga la luce.

Abbiamo pedalato fino al parco più vicino,
Seduti sotto le altalene, ci siamo baciati nel buio,
Riparando i nostri occhi dalle luci della polizia,
Siamo corsi via, ma non sappiamo perché,
E come in uno specchio, brillavano le luci della città,
Ci hanno urlato, ‘Non abbiamo bisogno di gente come voi’.

Qualche volta mi chiedo se il mondo sia così piccolo
da non permetterci di andarcene dallo sprawl,
Vivere nello sprawl,
Cadaveri di centri commerciali che vengono su come montagne su montagne,
E non si vede la fine,
Ho bisogno del buio per favore qualcuno spenga la luce.

Mi hanno sentito cantare e mi hanno detto di smettere,
Smettila con queste cose pretenziose e timbra il cartellino,

Qualche volta mi chiedo se il mondo sia così piccolo
da non permetterci di andarcene dallo sprawl,
Vivere nello sprawl,
Cadaveri di centri commerciali che vengono su come montagne su montagne,
E non si vede la fine,
Ho bisogno del buio per favore qualcuno spenga la luce.

Annunci